Sono gli anni 80 quando inizio ad appassionarmi alle calzature.
Decido di partire da solo apprendendo in diverse trancerie e tomaifici, lavorando e studiando giorno e notte con determinazione.
Questo percorso mi ha dato la forza, negli anni avvenire, di creare un mio progetto imprenditoriale mettendo in campo tutte le conoscenze acquisite. 
E’ proprio così che nel 1990 nasce Manifattura Veneta di Carraro Luca.
Passarono i mesi e gli anni ma cercavo sempre di piu’ la crescita, la completezza e grazie a questa volonta’, nel 2015, decisi di espandere l'azienda aggiungendo la fase di cucitura tomaia a nome di Cuciture artigiane S.r.l.
Oggi sono riuscito a trasmettere , con pazienza e perseveranza, il mio know-how ad un gruppo di giovani che costituisce il mio team operativo.
Il mio team è specializzato in diverse fasi della realizzazione della tomaia, tra cui: controllo qualità pellami, piazzamento del modello, manuale e automatico, controllo dei pezzi tagliati, spaccatura, applicazione rinforzi a caldo, cambratura, timbratura fodere e sottopiedi, scarnitura, cucitura della tomaia , assemblaggio componenti tomaia finita.
Siamo in grado di fornire un servizio completo ai nostri clienti che spazia dal sandalo più semplice allo stivale più alto, dal taglio del pellame alla realizzazione della tomaia finita. 
Il taglio viene eseguito tramite tranciatura o con macchine automatiche Comelz compatibili con tutti i tipi di cad in commercio.
La nostra squadra lavora con una mission ben precisa:
mostrarsi sensibile alle necessità espresse dai clienti e flessibile rispetto ai requisiti imposti da un mercato in continuo divenire.
Inoltre, poniamo tra i nostri obiettivi la promozione di una stretta collaborazione con i clienti per individuare e risolvere le criticità eventualmente presenti, mettendo a disposizione esperienza, professionalità e competenza.
Tutto questo ci permette , giorno per giorno, di asserire la nostra passione , che è la scarpa di alta qualità della manifattura italiana.
I nostri 37 anni di storia .
grigia.jpg
3_edited.jpg